Happy Birthday Bach

Una delle cose che rendono speciale J.S. Bach è la possibilità di festeggiare il suo compleanno per 10 giorni di seguito. Per un pasticcio della Storia, infatti, sono validi sia il 21 che il 31 marzo. Del resto, per un grande uomo ci vuole un grande compleanno.

Happy Birthay Bach st. George Venezia

Cos’è stato “Happy Birthday Bach”

Organizzato da Venice Music Project, Happy Birthday Bach è stato l’evento più formale cui abbiamo partecipato, l’unico in cui si potevano vedere i membri di Bacharo Tour in un compassato completo scuro e in un ambiente non estraneo ai concerti di musica colta: la chiesa anglicana di Saint George in campo San Vio a Venezia, il 23 marzo 2018.

Per iniziare, il violoncello di Federico ha arricchito la splendida acustica della piccola chiesa evangelica con la grandezza della terza suite per violoncello solo, brano gioioso ed esuberante. Lo hanno seguito Marija Jovanovic e Roberta Andalò – rispettivamente all’organo e alla voce – con due arie tratte dalla Passione secondo Matteo.

Poi è stato di nuovo il turno di noi bachari, e Alessandro ha voluto proporre un interessante esperimento: stiamo a vedere che cosa succede suonando col violino la partita per flauto in la minore! All’epoca di Bach i due strumenti erano spesso intercambiabili e sussistono ragionevoli dubbi sulla destinazione originaria del pezzo. Flauto? Violino? Quella di Bach è prima di tutto musica, che – mal che vada – porta con sé sfumature differenti, diversi tagli prospettici: male, di certo, non può suonare. Il risultato è stato infatti magnifico: le linee sinuose e precise della partita per flauto acquistano una morbidezza del tutto peculiare sullo strumento a corde, e una cantabilità inaspettata.

Happy birthday Bach è stato un evento affiliato a Bach in the subways.

Immagini da Happy Birthday Bach